in ,

Terni e il problema alberi: «Sono pericolosi, vanno tagliati», «Non si può stare senza verde, occorre manutenzione»

L’ultimo ramo caduto a Terni in viale Tito Oro Nobili ha acceso di nuovo i riflettori sul problema

di Mi. Fr.

TERNI – Il traffico stamattina è deviato su viale Tito Oro Nobili, dove nel tardo pomeriggio di ieri un pesante ramo è caduto rovinosamente a terra non causando, per fortuna, alcun tipo di danno a cose o persone nonostante l’alto tasso di viabilità in quel tratto di strada. Le operazioni di messa in sicurezza da parte dei vigili del fuoco sono scattate solo stamattina per un problema alla strumentazione, ma non è di certo questo il problema che affligge la città in questo periodo.

L’ultimo ramo caduto ha, infatti, acceso di nuovo i riflettori sul problema alberi in città, dopo i fatti successi anche in altre zone cittadine, come testimoniato dai fatti accaduti in via degli oleandri nel quartiere Le Grazie. Ed ecco che i cittadini, sia in strada che sui social, si interrogano ancora una volta sull’annoso problema, tirando in ballo diverse cause della caduta e la petizione lanciata, invece, per salvaguardare i pini di viale Borsi, con i lavori che dovrebbero partire per riqualificare un’altra delle vie “verdi” storiche a Terni.

C’è chi punta il dito sul fatto che «occorre fare manutenzione come si deve», ad altri che difendono il verde perché «rimuovere gli alberi porterà solo la città ad essere ancora più inquinata e calda». Altre persone, interrogate nelle vicinanze di viale Nobili parlano del fatto che «la siccità sta creando non pochi problemi agli alberi», tirando in ballo anche l’altro problema annesso ovvero le radici che, spaccando in superfice l’asfalto, creano difficoltà anche alla semplice viabilità (e viale Nobili in questo senso non è l’unica a presentare questa criticità).

Insomma, mentre i vigili del fuoco stanno ultimando le operazioni di rimozione del ramo, un altro episodio della diatriba è in atto.

Candidature/Colpo grosso Terzo Polo: in arrivo Fora. M5s, testa a testa Liberati-Pavanelli

Corciano Festival 2022_Corteo del Gonfalone

Corciano festival: l’edizione del grande ritorno segnata da uno spirito di condivisione sopra e sotto il palco