in ,

Alluvione nelle Marche, anche Fondazione Perugia partecipa all’aiuto alle popolazioni colpite

Il supporto rientra nell’iniziativa Acri con un contributo totale previsto di 1,5 milioni di euro

PERUGIA – Anche Fondazione Perugia partecipa all’iniziativa decisa dal consiglio di Acri – l’associazione che riunisce le fondazioni di origine bancaria e le casse di risparmio italiane – che ha deliberato un contributo straordinario di 1,5 milioni di euro in favore delle popolazioni colpite dall’alluvione che si è abbattuta nell’area nord delle Marche nei giorni scorsi.

Le risorse stanziate, a valere sul fondo nazionale iniziative comuni costituito dalle fondazioni in seno ad Acri per rispondere alle emergenze, sono a disposizione delle fondazioni della regione per offrire una prima risposta tempestiva alle esigenze della popolazione. «In linea con l’atteggiamento solidale tra territori, adottato negli anni passati in occasione di calamità naturali che hanno colpito il paese – ha dichiarato Francesco Profumo, presidente di Acri – le Fondazioni di origine bancaria si sono subito mobilitate a livello di sistema per rispondere all’emergenza delle Marche colpita dall’alluvione. Si tratta di un primo intervento volto a offrire una risposta immediata alle esigenze più urgenti della popolazione».
«Ci sentiamo particolarmente vicini alle comunità così duramente colpite dall’alluvione – ha sottolineato Cristina Colaiacovo, presidente di Fondazione Perugia – e riteniamo importante dare prova tangibile dello spirito di solidarietà che unisce i nostri territori».

Elezioni - Fila ai seggi

Elezioni ed effetti collaterali/Il sindaco di Terni rischia la ricandidatura (spunta anche una chat fake), le tensioni delle segreterie Pd, i conti dei civici

Terni, auto rubata parcheggiata davanti al tribunale: paura di una bomba e intervengono gli artificieri