in ,

Assalto alla chiesa di Monterone: il crocifisso rubato ritrovato nella spazzatura

Le indagini alla ricerca dei ladri

PERUGIA – Che siano stati satanisti, ladri d’arte su commissione o semplici vandali, il crocifisso rubato nella chiesa di Santa Maria delle Grazie a Monterone è stato ritrovato.

L’assalto è avvenuto lunedì e a dare l’allarme è stato il parroco che si era accorto del danneggiamento di alcuni oggetti sacri e del trafugamento di un antico crocifisso ligneo, risalente verosimilmente al XVIII secolo. A quel punto aveva deciso di contattare il 112 per richiedere l’intervento della polizia di Stato. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli agenti della squadra volante che hanno provveduto ad effettuare un sopralluogo e un’accurata ispezione dell’edificio per la ricerca di tracce utili per il prosieguo delle indagini. Nel frattempo, sono state avviate le indagini da parte della questura di Perugia per ricostruire la dinamica dei fatti e procedere all’individuazione degli autori. Martedì mattina, al termine dei rilievi della Scientifica – anche nell’adiacente cimitero monumentale di Perugia – e alla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza, i poliziotti sono stati avvicinati dal custode del cimitero che ha riferito agli operatori di aver rinvenuto – all’interno di un cassonetto della spazzatura – l’antico crocifisso, poi risultato danneggiato in alcune parti. Per questo motivo gli investigatori non escludono l’ipotesi che si sia potuto trattare di un atto vandalico o di un’azione sacrilega. Dopo aver recuperato l’immagine sacra, gli agenti della squadra volante hanno allertato il parroco sul ritrovamento e nel pomeriggio hanno provveduto a riconsegnare il crocifisso dall’alto valore simbolico oltre che intrinseco per i cittadini e i fedeli di Monterone. Proseguono intanto le attività investigative per individuare gli autori del furto.

Occupazione in Umbria, la Regione fa Gol. Per tanti ora pronto l’ingresso nel mercato del lavoro

Liberata una palazzina occupata a Perugia