in ,

Così il Palabarton esplode di gioia: Block Devils campioni d’inverno

Mvp Russo che gioca una partita impeccabile chiusa con 9 punti, 1 ace, il 75% in attacco e 2 muri

foto di Michele Benda
R.P.

PERUGIA – PalaBarton in visibilio domenica 20 novembre per 3664 spettatori: la Sir Safety Susa Perugia, rimontando lo svantaggio di un set, ha vinto il big match contro Trento e con un 3-1 conquista – con tre giornate d’anticipo – il primo posto al giro di boa del campionato: è campione d’inverno.

«È stata una partita molto difficile e lo sapevamo – il commento di Roberto Russo – Siamo entrati in campo convinti di fare bene, nel primo set abbiamo fatto fatica, ma ci sta perché Trento è una squadra molto forte. Però non abbiamo mollato, dal secondo set siamo saliti, abbiamo preso ritmo in battuta e questo ci ha aiutato a muro ed in generale della fase break. Giocare contro Lavia e tutti gli altri ragazzi di Trento è molto divertente. Sono dei grandi amici e credo che questo sia un valore aggiunto per il nostro sport».

LA PARTITA

Formazione con Flavio, Russo e Leon per Anastasi. Primo break degli ospiti con Lisinac (1-2). Trova l’angolino di posto 5 Lavia (2-4). Maniout di Semeniuk, poi muro di Flavio che pareggia (5-5). Ancora il centrale brasiliano in contrattacco (6-5). Muro anche per Podrascanin che capovolge (6-7). Russo chiude il primo tempo e mantiene l’equilibrio (9-9). Giannelli di seconda intenzione poi maniout di Semeniuk poi ace di Leon (12-9). Smash di Flavio (15-11). Il servizio di Kaziyski frutta il break per i suoi che tornano a contatto (15-14). Perugia riparte con il muro di Flavio (17-14). Super scambio quello successivo chiuso ancora dal muro bianconero (18-14). Dentro Nelli. Tripletta al servizio di Lavia, Trento pareggia in un amen (18-18). Lavia scatenato (18-19). Confusione nella metà campo bianconera (18-20). L’ace di Rychlicki pareggia a quota 21. Ace di Michieletto, set point Trento (22-24). Lavia manda avanti i suoi (22-25).

Sir Safety Susa Perugia
foto di Michele Benda

Si riparte punto a punto nel secondo parziale (3-3). Contrattacco vincente di Lavia (3-4). Semeniuk capovolge da posto quattro (5-4). Rychlicki trova l’angolino di posto uno dalla seconda linea (8-6). Si fa ancora sentire il muro di casa (10-7). Smash di Rychlicki, poi contrattacco di Leon (12-7). Muro di Michieletto, poi ace di Sbertoli (12-10). Perugia riprende il filo, Russo trova il primo del 15-11. Implacabile Lavia (15-13). Viene giù il PalaBarton dopo uno scambio incredibile chiuso da Flavio sotto rete (18-14). Out Kaziyski (19-14). Muro di Sbertoli (20-17). Leon in contrattacco (22-17). Attacco e muro di Leon, set point Perugia (24-18). Russo pareggia i conti al secondo tentativo (25-19).

Sir Safety Susa Perugia
foto di Michele Benda

Due pipe di Semeniuk aprono il terzo set (3-1). Scalda il braccione Rychlicki (6-3). Errore nella metà campo bianconera poi ace di Podrascanin (6-6). Muro di Lisinac, Trento avanti (6-7). Errore anche nella metà campo trentina (8-7). Lisinac capovolge nuovamente (8-9). Smash di Lavia (9-11). Ace di Flavio (11-11). Contrattacco di Leon, poi out Lavia (13-11). Muro vincente di Leon (14-11). Altro scambio incredibile chiuso da Rychlicki (15-11). Invasione del muro di casa (15-13). Leon sulle mani del muro (17-14). Il neo entrato D’Heer riporta le squadre a contatto (18-17). Ace di Semeniuk, Perugia ritorna a +3 (21-18). Ace di Michieletto (21-20). Dentro Plotnytskyi. Torna Leon e chiude l’attacco (23-21). Ancora Leon, set point Perugia (24-22). Attacco ed ace di Lavia, si va ai vantaggi (24-24). Russo chiude il primo tempo (25-24). Michieletto di classe (25-25). Flavio sulla riga laterale (26-25). Flavio chiude sottorete, Perugia raddoppia (27-25).

Sir Safety Susa Perugia
foto di Michele Benda

2-2 nei primi scambi della quarta frazione. Sale di giri Rychlicki (6-3). Leon di prepotenza (7-3). Il turno di Leon al servizio porta frutti (11-4). Ace di Russo, poi maniout di Rychlicki (14-5). Spettacolo assoluto nello scambio numero ventiquattro con Leon che fa venire giù il palazzetto (17-7). Mette anche il muro due volte Leon (20-8). Ace di Nelli (20-10). Ace di Leon (23-11). Fuori Nelli, match point Perugia (24-11). Russo chiude, esplode la festa al PalaBarton (25-13).

Sir Safety Susa Perugia
foto di Michele Benda

A Terni M5s corre da solo e il Terzo Polo prepara i fuochi d’artificio. Gli schieramenti tradizionali dovranno attrezzarsi (per il ballottaggio?)

Bartoccini-Fortinfissi Perugia

Il tie-break della disfatta: Bartoccini-Fortinfissi Perugia sconfitta a Cuneo