in ,

Inizio Champions coi fiocchi per la Sir: tre set netti e la vittoria contro Lubiana

Sabato prossimo a Piacenza la settima di Superlega

Sir Sicoma Monini Perugia
R.P.

PERUGIA – Un inizio di Champions League eccezionale per la Sir Sicoma Monini Perugia che mercoledì 9 novembre al PalaBarton ha vinto tre set su tre contro Lubiana. L’ampio turnover operato da coach Anastasi non ferma i Block Devils che sfoderano infatti una prova di alto livello e con tre parziali netti sugli sloveni dell’Ach Volley nella prima giornata della Pool E della massima competizione per club a livello continentale.

«Una bella partita per la squadra e soprattutto per noi che abbiamo meno occasioni di giocare – il commento di Gregor Ropret – Credo che la squadra abbia fatto una buona prestazione giocando una bella pallavolo e questa partita ci è stata molto utile anche per prendere ritmo di gioco. Sono felice per la vittoria ed è stato divertente giocare contro i miei amici. All’inizio è stato difficile, ma poi siamo tutti professionisti ed abbiamo fatto il massimo ognuno per la propria squadra».
Un uragano Perugia dai nove metri: 13 gli ace in tre set e tanti altri servizi che mettono a ferro e fuoco la linea di ricezione avversaria e che fanno in campo tutta la differenza del mondo al pari della ricezione, ottima quella di casa (68% di positiva) e deficitaria quella ospite (27% di positiva). Il tecnico bianconero, fedele al suo credo di tenere in ritmo tutti gli elementi della rosa, dà spazio a Ropret, Herrera, Cardenas, Mengozzi e Piccinelli ottenendo risposte importanti da tutti.
L’mpv, in un derby personale e certamente particolare, se lo prende proprio lo sloveno Ropret che si conferma regista affidabile e di qualità gestendo al meglio la fase offensiva bianconera.
Tre i Block Devils in doppia cifra. Il miglior realizzatore è Plotnytskyi che ne mette 16 con 5 ace. 12 i palloni vincenti di Herrera, 10 in un set e mezzo per Semeniuk. Molto bene Piccinelli in seconda linea (59% in ricezione).

Sir Sicoma Monini Perugia
foto di Michele Benda

Archiviata, per ora, la Champions, Perugia torna ad allenarsi in vista della super sfida di sabato 12 novembre a Piacenza per la settima di Superlega.

LA PARTITA

Ampia rotazione di uomini per Anastasi rispetto a domenica, in campo Ropret, Herrera, Mengozzi e Piccinelli. Si parte con l’ace di Ropret (1-0). Ace anche per Plotnytskyi (3-2). Semeniuk da posto quattro (5-4). Masulovic capovolge (6-7). Single wall di Plotnytskyi (9-8). Quattro tocchi nella metà campo slovena (11-9). Diagonalissima di Herrera poi doppio ace di Plotnytskyi (15-10). Lubiana rientra con il muro di Concilja (15-13). Gjorgiev riporta le due formazioni a contatto (16-15). Semeniuk sulle mani poi ace di Herrera (18-15). Imperioso Solè in tesa al centro (22-18). Ancora ace di Plotnytskyi, set point Perugia (24-19). Chiude subito Solè con lo smash (25-19).

Sir Sicoma Monini Perugia
foto di Michele Benda

Il secondo set parte con il muro di Herrera (3-1). Magia di Plotnytskyi in alzata per Semeniuk, poi mette anche il muro il polacco, poi arriva la pipe di Plotnytskyi (7-3). Non si ferma Perugia con Semeniuk ed Herrera (10-3). Bomba di Herrera dalla seconda linea (12-4). Ace di Todorovic (12-6). Out Koncilja (14-6). Bel colpo in contrattacco di Sket che si ripete a muro e poi in contrattacco (14-10). Semeniuk fa ripartire i suoi poi ace di Ropret (17-10). Capolavoro balistico di Plotnytskyi (19-10). Dentro Cardenas per Semeniuk. Ace di Solè (22-12). Diagonale stretta di Cardenas che porta Perugia al set point (24-14). Al terzo tentativo chiude Ropret di seconda intenzione (25-16).

Sir Sicoma Monini Perugia
foto di Michele Benda

Resta Cardenas nella terza frazione. Parte bene Lubiana spinta da Gjorgiev (2-5). Herrera riporta a contatto Perugia (5-6). Solè spolvera la riga laterale e pareggia (7-7). Out Gjorgiev, vantaggio Sir Sicoma Monini (9-8). Si gioca punto a punto, Cardenas mette a terra quelle del 14-13. Muro vincente di Ropret (16-14). Out Sen, +3 Perugia (19-16). Ace di Solè (21-17). Ace anche di Herrera (23-18). La pipe di Plotnytskyi porta Perugia al match point (24-19). A chiudere è l’ace di Cardenas (25-19).

Sirmaniaci - Sir Sicoma Monini Perugia
foto di Michele Benda

Cia Umbria, rinnovati i vertici di Turismo Verde: «Il caro bollette rischia di fermare molte attività»

Terni, a destra i sindaci abbondano, a sinistra cercasi