in

Caterina e Monia portano l’atletica perugina sul tetto d’Italia

Due imprese delle atlete umbre nei 1000 metri e nel lancio del peso

PERUGIA – Caterina Caligiana e Monia Cantarella portano Perugia sul tetto d’Italia. Con grandi soddisfazioni a livello nazionale per l’atletica perugina.

La prima è arrivata da Caterina Caligiana, portacolori dell’Atletica Pro loco Capanne, nel meeting nazionale disputato a Padova. La perugina, allenata da Sauro Mencaroni e Michele Caligiana, si è aggiudicata con largo margine la gara dei 1000metri stabilendo il nuovo record italiano, nella categoria cadette indoor (14-15 anni), con lo straordinario tempo di 2.57.22. Migliorato di ben mezzo secondo il precedente primato appartenente dal 2016 alla marchigiana Emma Silvestri con 2.57.75.
Altra impresa è stata quella di Monia Cantarella, atleta dell’Arcs Cus Perugia, che ha conquistato la medaglia d’oro nei campionati italiani assoluti indoor nel lancio del peso con la misura di 15.96, nuovo record regionale.
La lanciatrice, allenata da Mimmo Pizzimenti, ha disputato una gara in crescendo: 15.46 (già primato regionale) nel terzo lancio delle qualificazioni con accesso tra le prime otto. Poi 15.74 al quinto lancio stessa misura della leader Carmela Musci. Infine il capolavoro con il 15.96 nell’ultima serie che vale il successo finale e che “abbatte” ogni record regionale.

«La città di Perugia si conferma al vertice nazionale delle competizioni sportive – sottolinea l’assessore allo sport Clara Pastorelli – ed in particolare nella disciplina dell’atletica leggera. Accogliamo con grande soddisfazione i successi di Caterina Caligiani e Monia Cantarella, cui vanno le nostre congratulazioni, che hanno fatto registrare altrettanti record nelle due discipline, rispettivamente dei mille metri e del lancio del peso, a conferma dello straordinario lavoro che le loro società, Atletica Capanne e Arcs Cus Perugia, stanno svolgendo nei settori giovanili ed, in particolare, nell’ambito femminile. Queste splendide vittorie, tanto più preziose perché ottenute da atlete giovani e di grandi prospettive future, mettono il suggello, idealmente, ad alcuni risultati da incorniciare per lo sport perugino: faccio riferimento alla vittoria nel derby di serie B del Perugia sulla Ternana di sabato pomeriggio, all’ennesima affermazione della Sir Volley nell’A1 di volley, ed infine al successo di Silvia Tamburi dell’Atletica Avis Perugia nella mezza maratona di San Valentino, disputatasi a Terni con oltre 1300 iscritti».

Valerio Todini, il giornalista che seppe raccontare Pertini

Carnevale di San Sisto in centro a Perugia

I carri di San Sisto ora festeggiano il Carnevale in centro: tutti pronti?