in

Il primo convegno nazionale di Padel a Terni

Nella sala convegni di Arpa Umbria trattate le tematiche relative alle patologie della disciplina

TERNI – La città di Terni capitale del Padel. Nella sala convegni di Arpa Umbria si è tenuto stamattina il primo convegno nazionale relativo alle patologie legate a una delle discipline più seguite del momento. In particolare le patologia trattate sono state quelle relative a spalla, gomito, mano, polso e caviglia.

L’evento è stato promosso da Fabio Lamperini, specialista in ortopedia e traumatologia all’ospedale di Terni, e al congresso hanno partecipato il sindaco di Terni Leonardo Latini, il vicepresidente del Coni regionale Moreno Rosati e il delegato provinciale del Coni Terni Fabio Moscatelli. Tra i vari medici presenti anche Alessandro Massarini, Luca Braghiroli, Giuseppe Rinonapoli, Leonardo Pasotti, Mauro Casavecchia, Pierluigi Antinolfi dottor Andrea Bonetto.

Il Padel negli ultimi cinque anni è lo sport che ha più aumentato il numero dei partecipanti. Le stime parlano di almeno 500.000 giocatori assidui in Italia con un trend in continua crescita. Solo nell’ultimo trimestre del 2021 sono state giocate oltre un milione di partite. Il Padel è infatti uno sport relativamente facile da giocare ed organizzare, piacevole ed aggregante che permette a molti sportivi di tutte le età di praticarlo senza però la dovuta preparazione e controllo della gestualità specifica, aumentando così il numero degli infortuni muscolari ed articolari. Lo scopo del congresso, infatti, è stato quello di aggiornare gli addetti ai lavori, ma anche tutti coloro che praticano questo sport, sulle patologie sport-correlate e le forme più moderne di riabilitazione.

rotonda terni

Uno degli incroci più pericolosi e congestionati di Terni destinato a scomparire

Cinema e musica si fondono sulle note della Fanfara della polizia di Stato