in

La vita quotidiana nel 1371: alla Corsa all’anello è tempo di giornate medievali

Diversi gli eventi che prenderanno il via prossimamente tra danza, conferenze, degustazioni e musica

NARNI (Terni) – Alla Corsa all’anello di Narni è arrivato l’atteso momento a cui Fraporta, Mezule e Santa Maria lavorano tutti l’anno per riuscire a restituire ai visitatori e ai cittadini di Narni uno dei momenti di più alta rievocazione storica, le “giornate medievali”. Vicoli, piazze, angoli suggestivi, dopo l’assenza dettata dalla pandemia, tornano finalmente ad animarsi di storia con il racconto di vita quotidiana dei tre terzieri.

Lunedì 25 aprile si inizia con Santa Maria in piazza San Bernardo alle 21.30 che si cimenterà in “Vespera iudeorum” portando in scena una sera qualunque nella Narni medievale nella comunità ebraica. Costo del biglietto 2 euro, ingresso da piazza Bocciarelli, capienza massima 40 persone. Lo spettacolo sarà ripetuto in base all’affluenza. La responsabile della giornata medievale è Francesca Raspi.
Sabato 30 aprile alle 21.30 il testimone passa al terziere Mezule con “De Contemptis, emarginati, esclusi, perseguitati”, giornata medievale tra vicolo dei Capretti, via dei Lavatoi, via Cocceio Nerva e sagrato della chiesa di Santa Margherita. De Contemptis è un viaggio all’interno di un bassofondo. Crimini, miserie umane e pregiudizi, si intrecciano a storie di redenzione che si dipanano sotto lo sguardo cieco di un umile francescano. In un universo parallelo, ad Avignone, un vecchio vescovo di Narni, prossimo alla morte e tormentato dai dubbi, si interroga sul suo passato da inquisitore. Costo del biglietto 2 euro, ingresso in via del Moro, spettacolo itinerante per gruppi di 30 persone, con repliche. Le responsabili della giornata medievale sono Francesca Carlini e Mariella Agri.
Domenica 1 maggio alle 16.30 in piazza San Francesco e vicolo del Teatro, il terziere Fraporta proporrà “Un piccolo cero”: immersi in un ambiente medievale si potrà assistere a attimi di vita quotidiana incastonati in un racconto di futuro. Costo del biglietto 2 euro, spettacolo ripetibile in base all’affluenza. Il responsabile della giornata medievale è Francesco Colasanti.

giornata medievale santa maria (2019)
UNO SGUARDO AL PROGRAMMA

Lunedì 25 aprile dalle 9 alle 20 in piazza dei Priori Mercato medievale; alle 15 prove ufficiali della Corsa all’anello: sei prove per ogni terziere, tre minuti per ciascun binomio; alle 17.30 nella sala Consiliare di palazzo del Podestà “La fame e l’abbondanza. Come cambia l’alimentazione dopo la peste nera”, conferenza del professore Massimo Montanari, seguita, nell’atrio del palazzo, dal seminario di cucina medievale “La fame e l’abbondanza. Ricette medievali del dopo – peste”, con dimostrazioni dal vivo di Elisabetta Carli.
Martedì 26 aprile alle 10 in piazza dei Priori evento a cura della scuola primaria di San Liberato; alle 16.30 in piazza dei Priori sfilata e balletto della scuola dell’infanzia Gianni Rodari di Narni Scalo, con musica medievale.
Mercoledì 27 aprile alle 21.30 in piazza dei Priori spettacolo di danza a cura del gruppo “Il Corteggio” del terziere Mezule “De la vita nova, il seme sarai”, meditazione in danza, riflessioni su temi di attualità dal punto di vista medievale.
Giovedì 28 aprile dalle 16 in centro storico visita della giuria del Bravio agli ambienti medievali ed antichi mestieri ricostruiti dai tre terzieri.
Venerdì 29 aprile alle 18 in centro storico animazione itinerante delle scuole musici dei tre terzieri “Piccoli musici crescono”; alle 19 all’orto di Poca considerazione di palazzo dei Priori appuntamento con gli “Aperitivi delle pergamene”, degustazione di birra artigianale con Massimo Posati e tartufo di Urbani Tartufi; alle 21.30 in piazza dei Priori spettacolo di danze storiche “Or vegna la danza” a cura del gruppo “La pazzia del ballo” del terziere Fraporta.

Ospedale di Terni

Guerra nelle nomine in sanità: quanto pesano politica ed elezioni

Sirmaniaci

Al PalaBarton attesa la Leo Shoes Perkinelmer per la decisiva gara 5