in

Dopo ProWein, Umbria top wines già al lavoro per il prossimo biennio

Nuovi contatti internazionali per i produttori umbri nel corso della tre giorni di Düsseldorf

PERUGIA – Ventisei le cantine umbre presenti nello spazio espositivo di Umbria top wines a Düsseldorf in occasione di “ProWein”, conclusa martedì 17 maggio, occasione preziosa anche per gli incontri con gli operatori fieristici internazionali come, tra gli altri, Vinitaly, Wine Paris, Tutto wine di Milano – Unione italiana vini Lombardia, associazione tedesca dei Sommeliers. Incontri che permettono di iniziare a programmare già il biennio 2023 /2024, con stimolanti progetti per il settore fieristico enologico.

«Le aziende umbre presenti al ProWein hanno avuto l’opportunità di stringere nuovi, importanti contatti con operatori e buyer internazionali – spiega Massimo Sepiacci, presidente Umbria top wines – nonché di incontrare di nuovo di persona quella clientela che da due anni era gestita solo a distanza. I produttori regionali hanno avuto modo di tessere significative relazioni con operatori del mercato vitivinicolo, non solo tedesco, ma anche americano, canadese e soprattutto nord europeo (Belgio e Olanda in testa). Questo ci induce a un bilancio soddisfacente, malgrado le presenze in fiera siano state evidentemente più ridotte rispetto al passato, forse anche a causa dello spostamento di ProWein a maggio, quando le scelte, in buona parte, sono già fatte per il settore».

Nuovi contatti internazionali per i produttori umbri nel corso della tre giorni di Düsseldorf


Si conclude per il momento il calendario delle missioni all’estero per la partecipazione alle fiere internazionali di Umbria top wines, che è, quindi, pronta a dedicarsi alla realizzazione degli appuntamenti degustativi per le guide Veronelli e Vini d’Italia Gambero Rosso 2023 , che si terranno nel prossimo mese di giugno.

Torta al testo

Arringatore in festa: Pila punta sulla sua torta al testo

Buongiorno ceramica 2022 Umbertide

A Umbertide due giornate all’insegna della tradizione con “Buongiorno ceramica”