in

Eventi a cielo aperto a Umbertide con la rassegna estiva “Cinema in Piattaforma”

In programma anche la ventesima edizione dello storico festival “Italian party”

UMBERTIDE (Perugia) – Torna a Umbertide dal mese di giugno fino al prossimo settembre, “Cinema in Piattaforma”, rassegna cinematografica permanente di titoli in uscita e recuperi dal meglio della stagione che vedrà anche un insieme di eventi musicali di band locali a cadenza settimanale, nonché un progetto di rigenerazione urbana finanziato con fondi europei tramite bando Psr della Regione Umbria per la valorizzazione e la promozione dell’inclusione sociale e dello sviluppo economico e culturale nelle zone rurali.

Questo in programma nell’arena estiva nello storico spazio all’aperto della Piattaforma di Anonima impresa sociale, soggetto cooperativo che nella città umbra gestisce il Cinema comunale Metropolis e a Perugia il cinema Postmodernissimo.
Anche eventi speciali come, fra gli altri, il primo inaugurale il 22 e il 23 giugno con due serate consecutive dedicate a Pier Paolo Pasolini in collaborazione con la Cineteca di Bologna, la giornata dedicata alla musica indipendente con la ventesima edizione dello storico festival “Italian party” (la festa dell’etichetta indipendente umbertidese To lose la track), e diveri ospiti: Pierpaolo Capovilla del Teatro degli orrori (e dei One dimensional man) che il 23 giugno leggerà Pier Paolo Pasolini dal poema “La religione del mio tempo” in un reading che è la seconda parte dell’evento inaugurale su Pasolini, mentre la sera prima, mercoledì 22 giugno, verrà proiettato “Uccellacci e uccellini” preceduto dal corto “La ricotta, entrambi restaurati dalla Cineteca. Ancora, Milcho Manchevski, regista macedone premiato a Venezia con il Leone d’oro nel 1994 per il film “Prima della pioggia” che sarà ospite venerdì 24 giugno per presentare in anteprima il suo ultimo film “Willow” in un evento realizzato per l’occasione grazie alla alla residenza per artisti di fama mondiale Civitella Ranieri; il 3 luglio sarà la volta di Pif, il noto autore televisivo da qualche anno anche apprezzato regista di cinema che presenterà il suo ultimo film “E noi come stronzi rimanemmo a guardare” interpretato da Fabio De Luigi e Ilenia Pastorelli.
Una stagione questa caratterizzata dall’avvio dei lavori nella mitica struttura della Piattaforma, forse il luogo più amato dagli umbertidesi sorto nell’immediato dopoguerra su volontà dei reduci della brigata partigiana Cremona come regalo alla città per ricominciare a costruire un futuro fatto di speranza, socialità e cultura.

PIF

Il progetto di rigenerazione presentato dal Comune di Umbertide, capofila insieme a numerosi soggetti partner tra cui Anonima impresa sociale, riconsegnerà finalmente alla città di Umbertide uno spazio funzionale innovativo, frutto del lavoro già avviato dall’estate del 2020 con la riattivazione dello stesso come arena cinematografica e artistica, che ha già ospitato tra gli altri lo street artist di fama mondiale Millo, autore di una splendida opera muraria su una parete esterna della struttura.
QUI il programma dettagliato fino al 31 luglio 2022.

ambulanza 118

Narni, muore a 79 anni mentre balla alla festa della parrocchia

Giorgio Mencaroni, presidente Confcommercio Umbria

Imprese umbre in ginocchio: costo energia alle stelle