in , ,

Candidature/Il Pd punta su Ascani e Verini ma Spinelli più vicino al seggio. Fuori Presciutti e Cristofani

SPOTLIGHT di MARCO BRUNACCI | Le scelte nella notte della segreteria nazionale: nessun esponente di Perugia e nessuno dell’area centrista. Il collegio della Camera va al Trasimeno (Vinti). Niente anche per Foligno. La viceministra a sorpresa candidata anche in Toscana

di Marco Brunacci

PERUGIA –

Collegio Perugia:
Vinti
Collegio Terni:
De Rebotti
Collegio Senato:
Novelli (Psi)

Camera:
Ascani
Spinelli
Ciombolini
Ermenegildi

Senato:
Verini
Pasquino

Questo che riportiamo qui sopra è l’elenco dei candidati del Pd per l’Umbria. La decisione di Letta e della segreteria nazionale è quindi chiara e ora ufficiale: Ascani e Verini sono i due candidati a posti sicuri ed entrambi sono indicazioni nazionali.
La novità è che Anna Ascani viene candidata anche in Toscana e questo potrebbe facilitare l’elezione del segretario di Terni, Spinelli (se la Ascani optasse per l’elezione in Toscana).
Per il resto si nota che la segreteria nazionale ha cancellato tutte le candidature proposte di esponenti dell’area più centrista del partito (Sauro Cristofani ma nel finale anche Presciutti – che pure aveva accettato di correre in un collegio – e la ternana Proietti).
Dal punto di vista territoriale non viene rappresentata Perugia – e questo è abbastanza clamoroso – mentre ci sono due narnesi (De Rebotti e il socialista Novelli) e due di Città di Castello (i “nazionali” Ascani e Verini). Si risolve con la candidatura di Stefano Vinti la questione della rappresentanza dell’area del Trasimeno ma lasciando molto amaro in bocca tra i sindaci della zona.

Ultim’ora/Pd, dopo i posti sicuri di Ascani e Verini e quello possibile di Spinelli, De Rebotti e Presciutti a sorpresa accettano di correre nei collegi

Trio d'Arna

In guerra e in amore: a Orvieto arriva il festival “Green music”