in , ,

Ultim’ora/Pd, dopo i posti sicuri di Ascani e Verini e quello possibile di Spinelli, De Rebotti e Presciutti a sorpresa accettano di correre nei collegi

SPOTLIGHT DI MARCO BRUNACCI |IN AGGIORNAMENTO. Candidature, adesso nel Pd umbro si aprono due problemi: la rappresentanza della strategica area del Trasimeno e l’amarezza di Cristofani per non essere stato sostenuto su Spinelli. Attese le decisioni in nottata di Letta e della segreteria nazionale

di Marco Brunacci

PERUGIA – Candidature. Pd. Ultim’ora. In attesa della lunga notte, una sorpresa dall’Umbria. Confermati i posti sicuri ad Ascani e Verini, Spinelli in pole position per il secondo posto al proporzionale della Camera (con Cristofani scontento e non poco per non essere stato sostenuto e forse in pressing notturno), ma ecco che Presciutti e De Rebotti, dai quali si attendeva un passo indietro, visto che i collegi umbri vengono dati per persi per il Pd, invece hanno accettato di correre.

Ora anche qui la decisione passa a Letta e alla segreteria nazionale. Il segretario regionale Bori aveva ripiegato su Maria Grazia Proietti a Terni e su Stefano Vinti, segretario del Trasimeno a Perugia. Ma ora Bori ha la grana di non avere rappresentanti dell’area del Lago. Il sindaco Gualdo Tadino era candidato al collegio del Senato, l’ex sindaco di Narni doveva correre invece nel collegio di Camera Terni. Resta il posto per il socialista Federico Novelli, segretario umbro del partito alleato del Pd. Ecco comunque un’altra patata bollente per la lunga notte di Letta. Vediamo che succede.

IN AGGIORNAMENTO

Candidature/Pd, Ascani e Verini per i posti sicuri, Spinelli (o Rossi) per il seggio in bilico, il socialista Novelli, Vinti e la Proietti per i collegi (considerati persi)

Candidature/Il Pd punta su Ascani e Verini ma Spinelli più vicino al seggio. Fuori Presciutti e Cristofani