in ,

Estate tropicale, temperature in discesa: forse adesso si ricomincia a dormire

In entrata in Umbria una massa d’aria fresca pronta a mitigare le massime stagionali

PERUGIA – Le massime che oscillano ormai da settimane tra i 35 e 40 gradi stanno mettendo a dura prova tanto la salute psico-fisica degli italiani (con l’Umbria tra le regioni più calde dello Stivale) quanto quella dell’ambiente, minacciato da incendi e siccità. Ma fortunatamente le cose dovrebbero cambiare a partire da oggi.

Secondo PerugiaMeteo, infatti, le temperature dovrebbero finalmente tornare ad abbassarsi, anche e soprattutto quelle notturne, divenute ormai tropicali e mai scese sotto i 20 gradi, con massime tra i 24-25°C in collina. Un sonno sofferto e sudato, quello degli umbri nelle scorse settimane, specie pensando a chi non può neanche permettersi o è ancora sprovvisto di sistemi di condizionamento dell’aria. Da oggi, però, è prevista l’entrata in regione di una massa d’aria più fredda che porterà alle prime instabilità nel pomeriggio, con temporali e rovesciamenti sparsi locali, anche di forte intensità.

Lunedì 8 agosto saranno ancora più probabili, come si legge nel post social di PerugiaMeteo, con un rientro nella media stagionale delle temperature e minime notturne in sensibile calo. Forse, quindi, si potrà tornare a dormire sonni più riposanti.

Terni, una pioggia di multe su bar e ristoranti

Umbria in fiamme: da nord a sud della regione, sono decine gli interventi dei vigili del fuoco