in ,

Ministri, ex ministri, governatori: il Challenge di Acacia a Perugia sulla sostenibilità è già pronto a far concorrenza al summit economico di Trento

Francesco Pace: «Indichiamo una strada: le sfide di questi anni si vincono insieme, ascoltandosi e lavorando sodo. Imprenditori insieme alla politica e alle amministrazioni». Il focus su Umbria e Marche. Si parte oggi pomeriggio al Teatro Morlacchi

m.brun.

PERUGIA – Francesco Pace, patron di Acacia group, che ha fortemente voluto questo Challenge di Perugia, tessendo con tenacia le fila, dice chiaramente: «Le tremende sfide economiche di fronte alle quali siamo prevedono un Challenge, appunto, un lavorare insieme. E un lavorare sodo, imprenditori con la politica e le amministrazioni. Con una reciproca disposizione all’ascolto. In uno sforzo per il bene comune che, in questo momento, è vitale. Per questo abbiamo messo insieme un parterre speciale. Idee, spiragli operativi, soluzioni da ricercare insieme in ogni situazione dove si può. Avendo in mente che il mondo di domani è, come dire, condannato a una crescita sostenibile. Non si può fare diversamente. Ma la sostenibilità è complessa».

E va a concludere: «Abbiamo chiesto ai giovani, nelle scuole, nelle università, per scoprire che quasi tutti confondono sostenibilità con il semplice green. La questione invece è assai meno semplice e l’impegno ben maggiore di quello che comunemente ci si attende. Siamo, per questo, molto soddisfatti di aver promosso un confronto a questo livello».
E il livello è davvero alto: inizia il ministro Giorgetti ma ci sarà anche l’ex ministro Tremonti. Vi sono, con relazioni concrete, avendo in mente il Focus su Umbria e Marche, i rispettivi governatori delle due Regioni, Donatella Tesei e Francesco Acquaroli. Poi Confindustria ai massimi livelli regionali, imprenditori in prima linea, esponenti del decisivo mondo bancario. Sarà Nicola Porro, volto televisivo e giornalista economico celebre, a tenere le fila del dibattito.
Acacia ha un programma ambizioso come ambizioso è il tentativo di aprire una strada tra tante incertezze che si fa in questo convegno. Fare del Challenge di Perugia un appuntamento del genere e del livello del summit economico di Trento. Le tante adesioni sono già un segnale. Molto positivo.

Magione

Tracciare una strategia di sviluppo sostenibile: a Magione il secondo forum di Anci Umbria

Amelia: sicurezza e lavoratori non regolari, denunciato titolare di un night club