in ,

Capodanno Rai a Perugia, dietrofront del Comune: ecco l’alternativa

Attesa per il nuovo sopralluogo dei tecnici

Sala dei Notari, Perugia (foto di Cristianopelagracci - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=28180196)
di Arianna Sorrentino

PERUGIA – Dietrofront del Comune di Perugia per l’uso della sala dei Notari per il Capodanno 2022. Dopo le numerose polemiche da parte di alcuni cittadini che si sono sentiti «offesi» per l’utilizzo della sala di palazzo dei Priori come camerini per gli artisti che si andranno ad esibire durante lo show di Amadeus, il Comune ha deciso di accogliere dispiaceri e malumori e di cambiare direzione.

L’alternativa che è stata proposta alla Rai è la location di proprietà della Curia: sono le stanze e i mini-appartamenti che si trovano al terzo e al quarto piano a cui si accede dal chiostro di San Lorenzo in piazza IV novembre. Per arrivarci ci sono scale e ascensore. Potrebbero essere proprio quelli i locali ad ospitare la produzione de “L’anno che verrà”, ma la soluzione proposta da palazzo dei Priori dovrà essere prima necessariamente approvata dai tecnici Rai, che verranno a fare i sopralluoghi a inizio dell’ultima settimana di novembre. E così come è successo per la Sala dei Notari, verranno visionati anche i locali della Curia, tenendo conto di dimensioni, agibilità e sicurezza. Le voci di cittadini, associazioni, amanti dell’arte, consiglieri e operatori turistici che hanno aderito alla petizione per preservare la “sala del popolo” di Perugia, sono state ascoltate.

Ma ora quindi parola ai tecnici dell’emittente nazionale che oltre a decidere il dietro le quinte degli ospiti di Rai uno, potrebbero così, una volta per tutte, mettere fine alle lamentele e polemiche di questi giorni.

carabinieri Perugia alla stazione di Fontivegge

Rissa a colpi di machete a Fontivegge, individuati i responsabili

Natale ad Assisi_basilica San Francesco

Tradizione e innovazione si fondono nel suggestivo “Natale ad Assisi”