in ,

Il Pd e la guerra intestina a Perugia: «Ora dobbiamo parlare»

Il segretario regionale incontra il circolo di Ponte Valleceppi dopo la lettera di critiche

di Pd Umbria
(riceviamo e pubblichiamo)

PERUGIA – Si è svolto nella mattinata di sabato 12 novembre un incontro tra il direttivo del circolo Pd di Ponte Valleceppi e il segretario regionale Tommaso Bori, il segretario comunale Sauro Cristofani e la segreteria cittadina dello stesso partito.
Il circolo di Ponte Valleceppi ha sottoscritto nei giorni scorsi, insieme ad altri circoli di Perugia, un documento presentato all’assemblea cittadina del partito in cui si chiedeva l’avvio immediato di una fase costituente per definire un nuovo programma e l’allargamento della partecipazione insieme all’azzeramento dei vertici cittadini. Successivamente il circolo del Ponte ha inviato una lettera aperta al segretario Bori con accenti fortemente critici.

Il clima dell’incontro è stato leale e schietto ed è stata riconosciuta al direttivo del circolo di Ponte Valleceppi l’onestà intellettuale che permeava il fondo di ogni critica mossa, priva di secondi fini e volta al miglioramento del partito pur ovviamente non condividendone molti passaggi.
Dall’altra parte è stata riconosciuta la disponibilità ad ascoltare e accogliere pensieri critici.
Non sono mancati i momenti di tensione ma anche le convergenze su vari punti.
Si è comunemente convenuto che è opportuno l’avvio del processo congressuale nazionale costituente il più presto possibile ritenendo la tempistica indicata da Roma troppo dilatata.
Il circolo di Ponte Valleceppi si batterà per una fase congressuale che si svolga per tesi e valorizzi le competenze della base e dei simpatizzanti del partito.
Si è infine ribadito che il modo migliore per risolvere le questioni è quello di parlarne e allargare la base di discussione».

Terni, Bandecchi e le strade impervie per lo stadio. Vecchio e nuovo

I cento anni dei Baci Perugina e la festa di una città famosa nel mondo