in

Musica, 31 anni senza Freddie Mercury: immortale con i suoi Queen

La voce della band inglese moriva a 45 anni il 24 novembre del 1991

foto di Carl Lender

PEOPLE – Trentuno anni. Il 24 novembre 1991 moriva Freddie Mercury, artista planetario, anima, volto e voce dei Queen. Freddie è morto a 45 anni, vittima dell’Aids che aveva reso letale una broncopolmonite.

Inutile sottolineare che con la band inglese e con il suo carisma, Mercury ha segnato in modo indelebile la storia della musica internazionale, consegnando alla storia canzoni diventate monumento. Poco più di un mese fa, dopo un lunghissimo silenzio, è uscito un inedito, ripescato dai cassetti della memoria e consegnato ai fan, con la voce di Freddie, “Face It Alone”.

Intorno a Mercury, alla malattia, si era creato un alone di mistero e chiacchiericcio, che proprio il giorno prima di morire aveva chiarito lo stesso cantante con un messaggio: «In seguito alle congetture che si sono susseguite sui giornali nelle ultime due settimane, desidero confermare che sono risultato positivo all’HIV e che ho contratto l’Aids. Ho ritenuto opportuno mantenere questa informazione privata per proteggere la riservatezza di chi mi circonda. Tuttavia è giunto il momento che i miei amici e ammiratori in tutto il mondo sappiano la verità, e spero che voi tutti vi uniate a me nella lotta contro questa terribile malattia».

Così lo ricorda sui social Brian May, lo storico chitarrista della band

Cosau_ convegno Pandemia infinita (4)

Covid e obbligo vaccinale: se ne è parlato a Perugia nel convegno Cosau e Cosar

Aci al Marconi di Foligno

A Foligno l’educazione stradale arriva fra i banchi di scuola