in ,

Principio di incendio nella notte all’ospedale di Perugia

Reparto di medicina interna vascolare

R.P.

PERUGIA – Ignote le cause del principio di incendio sviluppatosi nella tarda serata di martedì 15 novembre nel reparto di medicina interna vascolare – piano 0, blocco H – dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia.

Dalle prime notizie sembrerebbe che l’incendio, subito domato dalle due squadre di vigili del fuoco del comando locale intervenute, fosse localizzato all’interno di una delle stanze di degenza. Seppur prontamente spente, le fiamme hanno generato molto fumo. Intervento del 115 concluso alle 1.45.

La direzione dell’azienda ospedaliera, nella mattina di mercoledì16 novembre, fa sapere che non ci sono stati né feriti né intossicati. Grazie all’intervento immediato del personale in servizio e della squadra antincendio è stato infatti attivato il piano di emergenza e, a seguito delle verifiche tecniche, non è stato necessario spostare i pazienti in altra struttura, se non quelli ricoverati nella stanza interessata dal principio d’incendio. Non vi è stata nessuna conseguenza per l’attività assistenziale che ha continuato a svolgersi regolarmente.
Dai sopralluoghi effettuati nella notte dalla direzione e dai vigili del fuoco, non risultano danni alla struttura. Verifiche in corso per risalire alle cause dell’accaduto che sembrerebbero essere riconducibili a un comportamento non consono da parte di un paziente.

Liberata una palazzina occupata a Perugia

Colletta alimentare in Umbria: nell’ultimo anno distribuite duemila tonnellate di cibo