in

Violenza sulle donne, l’intervento di Gentiletti: «Basta retorica, servono azioni concrete»

La nota del capogruppo di Senso Civico: «Le iniziative devono essere affiancate da linee amministrative serie, coraggiose e concrete»

TERNI – «Basta retorica, servono azioni concrete di contraste». Questo il pensiero di Alessandro Gentiletti, consigliere comunale di Senso civico, in occasione della giornata internazionale sulla violenza contro le donne. «Fin dal primo giorno chiedo all’amministrazione comunale di attivarsi concretamente, rispettando e favorendo il principio di sussidiarietà nella lotta alla violenza di genere, dando spazi e risorse a quelle associazioni del territorio che, in linea con la convenzione di Instanbul, operano con professionalità e sono terra di frontiera nella lotta alla violenza maschile sulle donne, che spesso si consuma proprio nei focolai domestici, i più inespugnabili».

Non basta partecipare alla presentazione di qualche libro o mettere qualche panchina rossa – prosegue Gentiletti- anzi queste pur rispettabili iniziative rischiano di passare per una presa in giro se non affiancate da linee amministrative serie, coraggiose e concrete. Occorre uscire dalla logica dei bandi pubblici e del profitto quando sono in ballo i diritti primari delle donne. L’amministrazione comunale ha scelto invece da tempo la via opposta. Una scelta, quella di affidare le donne alla lotteria dei bandi, che indebolisce e disgrega il tessuto sociale e che è in contrasto con le direttive ministeriali e la giurisprudenza costituzionale sui servizi sociali di primaria importanza. All’amministrazione comunale chiedo di uscire dalla retorica e passare finalmente ai fatti».

De Giorgi in visita alla Regione Umbria

Il ct nazionale volley Ferdinando De Giorgi a Perugia: la visita alla presidente Tesei

A Santa Maria degli Angeli una panchina rossa per dire basta alla violenza di genere

A Santa Maria degli Angeli una panchina rossa per dire “basta” alla violenza di genere