in ,

A Terni voto il 14 maggio (28 ballottaggio). Cecconi: «Latini ricandidato? Fdi decide nei prossimi giorni»

SPOTLIGHT DI MARCO BRUNACCI | Una riunione apposita del partito, che alle ultime Politiche in città ha preso il 30%, per sciogliere i nodi. Le difficoltà (collegate) a Umbertide e la cautela del segretario Zaffini. Ma ora si deve fare in fretta

di Marco Brunacci

TERNI – Marco Celestino Cecconi, coordinatore comunale di Terni di Fratelli d’Italia, tra le qualità, ha quella di essere diretto e preciso. Davanti alle telecamere di Tef channel, a domanda risponde: «Latini candidato sindaco di Terni del centrodestra? Non ancora di Fratelli d’Italia, che deciderà in una riunione dedicata, nei prossimi giorni». Dato che è un tipo preciso, sull’argomento non aggiunge niente più.

Nega che ci sia un qualsivoglia attrito in Fdi tra il livello comunale (Cecconi) e quello regionale Zaffini. Si limita ad affermare che per il futuro di Terni si auspica un approccio più determinato sulla sicurezza e sullo sviluppo economico, viste le potenzialità della città. Il tema candidatura è quindi rinviato ad altra data, che però si immagina decisamente imminente.
In primo luogo perché una fonte non ufficiale, ma molto accreditata, sostiene che a Terni si voterà il 14 maggio (con eventuale ballottaggio il 28). E in secondo luogo perché, secondo indiscrezioni, il segretario Zaffini avrebbe già posto la questione della ricandidatura Latini in un recente summit Fdi a Terni, lasciando intendere che ci sarebbe comunque una rosa di 3-4 possibilità, sulle quali il partito sta ragionando. Questo anche in seguito alle grandi (e inattese) difficoltà a sostituire il sindaco uscente leghista Carizia, ad Umbertide, con l’esponente indicata da Fdi, la attuale vicesindaco Mierla. Col rischio evidente, in caso di spaccatura, di riconsegnare Umbertide alla sinistra, ripetendo gli errori di Città di Castello e Spoleto.

Terni, il grande ritorno della Saltamartini in versione barista 

Terni: incidente mortale lungo la Valnerina