in

Sport e disabilità: al lago Trasimeno la vela è “Kite4all”

Sfida importante per la Kitemaniak che propone corsi aperti a tutti sotto il segno dell’inclusione

CASTIGLIONE DEL LAGO (Perugia) – Apre le sue porte ai portatori di disabilità, con il progetto Kite4all, la asd Kitemaniak di Castiglione del Lago, associazione affiliata alla Federazione italiana vela, attiva da oltre quindici anni nel comune lacustre per la pratica ed insegnamento di questo sport.

Il Comune di Castiglione del Lago ha dato il suo patrocinio, doppiamente significativo nell’anno in cui è Comune europeo dello sport: «Rendere il lago accessibile a tutti – ha commenta Andrea Sacco, vicesindaco e assessore allo sport – deve essere uno degli obiettivi principali di qualsiasi amministrazione che abbia la fortuna di affacciarsi sul Trasimeno. È questo l’obiettivo che stanno perseguendo con ottimi risultati i ragazzi della Kitemaniak, avendo creato una rete di collaborazione con importanti stakeholders territoriali come la Cooperativa Seriana e l’associazione Ideando Regeneration. Ringraziamo queste importanti realtà per lo spirito e gli obiettivi finora raggiunti, e cercheremo di dare a questo progetto un supporto concreto».
Una sfida importante per Kitemaniak. Infatti, ad oggi, non esistono centri federali per l’insegnamento ai disabili né sono definite le pratiche di insegnamento: un terreno inesplorato in cui Kitemaniak collabora con “Seriana 2000”, società cooperativa sociale che opera nel contesto della gestione dei portatori di disabilità, ed “Ideando”. È stata presentata una domanda di finanziamento alla Fondazione Cassa di risparmio per un progetto biennale focalizzato sul gettare le fondamenta di questa attività sperimentale ed innovativa. Il progetto ha come scopo quello di rendere fruibile questo sport ed in generale il Trasimeno ai portatori di disabilità.

Sport e disabilità Kite4all 6

Il Kitesurf da sport emergente e oggetto misterioso fino a qualche anno fa, è diventato oramai parte integrante dell’universo outdoor al lago Trasimeno grazie a Kitemaniak nata nel 2009. Da quest’anno la scuola di Kitesurf con il suo direttore tecnico Filippo Covarelli e il suo staff composto da quattro aiutanti istruttori riconosciuti dalla Federazione italiana vela e supportata da tutta l’associazione si è lanciata in un progetto ad ora svolto solo in un centro in tutta Italia: rendere il kiteboard accessibile a tutti.
L’idea alla base del progetto è stata accolta con tale entusiasmo dagli attori coinvolti che le attività sono iniziate senza attendere l’esito della domanda di finanziamento, limitatamente alle disponibilità di spazi ed attrezzature attualmente a disposizione, con 6 utenti a carico di “Seriana 2000” per conto dell’Usl Umbria 1. Ma Kitemaniak non si ferma qua infatti, con il Comune di Castiglione del Lago, la cooperativa sociale Seriana 2000 e Ideando stanno sviluppando diverse attività da proporre a disabili e non a partire dall’anno 2023.

opera di Giovanni di Corraduccio

I trittici di Giovanni di Corraduccio in una mostra a Trevi

L’Europa, la crescita culturale ed economica, i prezzi. E un dubbio