in

Palio di santo spirito, Cascia si prepara a vivere la seconda edizione della rievocazione storica

Attesa sentita e partecipata per il ritorno dell’evento dopo due anni di pandemia e restrizioni

CASCIA (Perugia) – Dopo le restrizioni degli ultimi due anni il Comune di Cascia, in collaborazione con la proloco Cascia-Roccaporena, si prepara alla seconda edizione del Palio di santo spirito, rievocazione storica che coinvolge frazioni, castelli e ville del borgo della Valnerina, in programma venerdì 19 e sabato 20 agosto. Una festa dal fascino antico che vedrà le frazioni impegnate in una due giorni all’insegna della tradizione e del folclore.

Si parte venerdì 19 agosto alle 16.30, quando nella sala consiliare di piazza Aldo Moro si darà il via all’inaugurazione ufficiale con la presentazione dei protagonisti e il sorteggio che decreterà l’abbinamento tra frazione, arcieri ed esibizione di professionisti nel Gran Galà equestre.

Quest’anno verrà infatti chiesto alle frazioni partecipanti di scegliere la coppia che le rappresenti durante l’evento, oltre alla persona che porterà lo stendardo, il podestà e i consoli, mentre per quanto riguarda le due sfide valide per l’assegnazione del Palio, la ‘Disfida con l’arco storico’ (sfida di tiro con l’arco il 19 agosto in piazza Aldo Moro alle 17.30) e i numeri eseguiti durante il ‘Gran galà equestre’ (il 20 agosto alle 21 al parcheggio di Porta Orientale), le frazioni saranno rispettivamente rappresentate dagli arcieri del Bosco sacro di Spoleto e dai professionisti equestri.

Nel Palio di santo spirito troverà spazio, poi, la sfilata in costume storico accompagnata da suoni ed esibizioni a tema degli sbandieratori e musici della città di Amelia, il 19 agosto alle 19.30 tra piazza Aldo Moro e piazzale San Francesco dove seguirà la Cena medievale aperta a tutti (menù fisso, per info e prenotazioni: 074371401). Alle 21.30, inoltre, sempre in piazzale San Francesco, le frazioni si raccontano; sarà l’occasione in cui appunto verranno presentate le peculiarità e le ricchezze del territorio casciano, allietata dall’esibizione degli sbandieratori e musici della Città di Amelia.

Valfabbrica piange il padre e il figlio uccisi dal treno a Senigallia

Umbria e pandemia, dati incoraggianti: curva epidemica in diminuzione in tutta la regione