in

Atelier di Europrogettazione: un percorso di supporto per partecipare ai bandi europei

Iscrizione al programma fino al prossimo 28 novembre

R.P.

PERUGIA – “Atelier di Europrogettazione” al centro dell’incontro avvenuto gli scorsi giorni nell’ambito del progetto ideato da Fondazione Perugia per fornire a enti pubblici e organizzazioni del terzo settore metodologie e strumenti per formulare e presentare proposte progettuali a valere sui bandi europei soprattutto negli ambiti dell’educazione, istruzione e formazione, volontariato ed inclusione sociale, arte, attività e beni culturali.

«Questa linea di intervento – ha spiegato Nicola Bastioni, vice presidente di Fondazione Perugia – nasce da una analisi attenta dei bisogni del nostro territorio di riferimento che ha posto in rilievo come sia fondamentale costruire idee e metterle a sistema attraverso un processo di coprogettazione che coinvolga tutti i protagonisti della nostra comunità. L’atelier vuole essere un laboratorio in cui mettiamo a disposizione saperi, ma anche un ambiente di confronto tra gli stakeholder per costruire insieme delle progettualità che auspicabilmente arriveranno al finanziamento europeo».
Il primo seminario è stato utile per introdurre il tema e per illustrare il giusto approccio alla progettazione europea. «L’Atelier di Europrogettazione – ha sottolineato Raffaella Lioce, esperta di europrogettazione – non è un percorso di formazione ma un luogo aperto, un luogo per l’innovazione in cui le organizzazioni del territorio possono incontrarsi per sviluppare insieme dei concept progettuali che possono diventare proposte con cui partecipare a bandi europei gestiti direttamente dalla Commissione o dalle Agenzie europee».


A questa prima fase seguiranno dei laboratori all’interno dei quali i concept elaborati da organizzazioni ed enti partecipanti verranno messi a punto con il supporto dello staff della Fondazione e di alcuni esperti. Successivamente sono in programma momenti di accompagnamento e tutoraggio. Sarà, infine, attivato un advisory board, un comitato consultivo, a cui le organizzazioni possono rivolgersi per porre quesiti e richieste di informazioni su programmi, call e opportunità in Europa.
«Con questo progetto – ha rilevato Daniele Moretti, del Gruppo di lavoro Atelier di Europrogettazione di Fondazione Perugia – Fondazione Perugia rientra in quello che è un percorso già avviato che la vede impegnata non più solo come ente erogatore di risorse ma anche di competenze e strumenti progettuali».
Le organizzazioni e gli enti interessati possono ancora iscriversi al programma compilando il modulo on line sul sito di Fondazione Perugia entro le ore 12 del 28 novembre 2022. Fondazione Perugia selezionerà attraverso un’apposita commissione i gruppi che potranno partecipare al programma di seminari formativi e ai percorsi di mentoring e tutoring nell’ambito dell’Atelier di Europrogettazione.

aula studio piazza università

Studenti in piazza a Perugia: «Occorrono spazi per lo studio e l’aggregazione giovanile»

caritas rapporto 2021

Aumenta la povertà in Umbria: ecco il rapporto delle Caritas diocesane