in

A Carsulae si corre sul filo della storia: tutti ai blocchi di partenza della Tacitus Cross

Diverse le categorie che affronteranno il percorso ad anello con partenza dall’Arco di Damiano

R.P.

TERNI – Tutto pronto a Carsulae per accogliere, domenica 29 gennaio, “Tacitus Cross”, la terza tappa del Criterium Umbro di corsa campestre promossa da Ternana Marathon Club. Un connubio di sport e risorse del territorio che conferma come scenario l’antica città romana, uno dei siti storici più interessanti e suggestivi dell’Umbria.

Realizzato all’interno del progetto “Percorsi InTerni”, cofinanziato dalla Fondazione Carit, l’evento ospiterà anche il primo trofeo nazionale Csen di corsa campestre: gli atleti, suddivisi nelle varie categorie di appartenenza, dovranno percorrere l’anello disegnato all’interno dell’area archeologica, con partenza e ritorno nelle vicinanze dell’Arco di San Damiano. Sono previste distanze diverse per i più giovani, per le donne e per i master, come da regolamenti federali, e trofei per le squadre più numerose e che interverranno da più lontano.
«Siamo molto orgogliosi di aver riportato il Cross a Terni e soprattutto a Carsulae, polo di attrazione turistica unico nella nostra regione – le parole di Matteo Marcucci, vicepresidente della Ternana Marathon Club e coordinatore dell’evento – che si presta benissimo ad accogliere tanto gli atleti, i quali si troveranno a correre tra i resti archeologici, quanto gli accompagnatori che, grazie alla concessione del gestore, del Comune di Terni e della Sovrintendenza, avranno l’accesso gratuito al sito».

Tennis Training di Foligno al top: migliore scuola di tennis italiana

Incendio in corso in un capannone a Umbertide