in

La raccolta differenziata “vola” anche all’aeroporto San Francesco di Assisi

Raggiunto l’accordo per il progetto ecologico ecokey promosso dalla cooperativa Zerodue e con il contributo di Advenya Comunicazione e Sostenibilità

PERUGIA – La raccolta differenziata? Vola anche all’aeroporto internazionale dell’Umbria, grazie al progetto ecologico ecokey promosso dalla cooperativa sociale “Zerodue” e ormai capillare nei presidi della regione Umbria.

È stato infatti raggiunto l’accordo per la fornitura di trenta contenitori in acciaio inox volti ad incentivare la raccolta differenziata nelle sale di partenza e arrivi, oltre che nelle aree adibite alla somministrazione di cibi e bevande. I differenziatori hanno la possibilità di “comunicare” a un pubblico ampio e trasversale, attraverso l’installazione di pannelli informativi.
La vendita degli spazi pubblicitari è affidata all’agenzia Advenya Comunicazione e Sostenibilità: «Le strategie di marketing ambientale – affermano le due aziende – rappresentano attualmente una nuova leva strategica grazie alla crescente sensibilità da parte dei consumatori verso il mondo dell’ecosostenibilità. Politiche di sviluppo ecosostenibili e vocazione ecologica sono diventate un punto di forza che offre alle aziende importanti opportunità. Con gli ecokey non si parla solo di prodotto ecologico, ma di reputazione e propensione alla sostenibilità di un’azienda».
«Nel corso degli ultimi decenni, l’attenzione prestata ai temi ambientali ed ecologici è andata progressivamente crescendo in seguito all’aggravarsi dei problemi relativi alla differenziazione dei rifiuti. In relazione a questi ultimi – conclude Zerodue e Advenya – abbiamo deciso di offrire il nostro contributo, suggerendo delle soluzioni pubblicitarie in grado di conciliare l’ecologia con la forza della comunicazione».

Todi

Todi sicura: 4 webcam in prossimità degli istituti scolastici della città

«Del maiale non si butta via niente». Parola dell’executive chef Daniele Auricchio