in

Terni città di San Valentino sulle frequenze dei radioamatori

Una iniziativa dell’Ari per promuovere il territorio in modo originale

TERNI – Terni, città di San Valentino, con i suoi monumenti e le sue bellezze: un messaggio che arriverà in tutto il mondo sulle frequenze dei radioamatori grazie ad un’iniziativa della sezione di Terni dell’Ari, Associazione italiana radioamatori.  «Un modo originale di promozione del territorio da replicare anche in altre occasioni» –  ha detto l’assessore al turismo Elena Proietti ringraziando l’Ari per l’iniziativa presentata a palazzo Spada dal presidente Stefano Tonnetti, accompagnato da Cristiano Amadei, Gabriele Olivieri, Ivan Mancini e Vincenzo De Gregorio.

«Abbiamo progettato un evento diverso per onorare la città a modo nostro – hanno detto i rappresentanti dell’associazione di  Terni – un premio San Valentino, con un diploma che sarà rilasciato secondo un regolamento che abbiamo pubblicato sul nostro sito www.ariterni.it, ai radioamatori che risponderanno al nostro invito da tutto il mondo e con determinate modalità. La chiamata sarà effettuata con la frase: CQ “Diploma Terni Città dell’Amore”. A chi risponderà verrà inviata per mail una cartolina su Terni Città di San Valentino creata appositamente dalla sezione di Terni dell’Ari e, alla fine, sarà stilata una classifica dei collegamenti con la consegna del diploma ai primi tre classificati tra le stazioni italiane, europee e extraeuropee.

«In sostanza un modo originale per promuovere San Valentino di Terni, per far capire a più persone possibile, anche nei luoghi più lontani, il legame tra la città dell’acciaio e il santo dell’amore celebrato in tutto  il mondo». L’iniziativa si svolgerà dal primo al 28 febbraio.

Perugia celebra il Giorno della memoria e San Costanzo con un gran tour

Cani meticci spacciati per maltesi di razza: indagati un veterinario e un proprietario