in ,

La sfida dei ballottaggi: a Terni il duello Masselli-Bandecchi, a Umbertide Carizia vs Anniboletti

Domenica 28 e lunedì 29 i cittadini dei due centri sono chiamati a scegliere il loro sindaco

PERUGIA – O uno o l’altro. Domenica e lunedì a Terni e Umbertide si aprono i seggi per i ballottaggi che decideranno i primi cittadini delle due città.

QUI TERNI

Nella città dell’acciaio a sfidarsi sono l’assessore al bilancio uscente sostenuto dal centrodestra Orlando Masselli e il patron della Ternana candidato di Alternativa Popolare, Stefano Bandecchi. Al primo turno Masselli ha ottenuto il 35,81 per cento dei consensi, mentre Bandecchi ha conquistato il 28,14. Così gli altri candidati: Josè Maria Kenny (centrosinistra) 21,94%, Claudio Fiorelli (M5S-Bella Ciao-Terni Conta) 10,82%, Paolo Cianfoni (Alleanza degli innovatori) 1,20%, Emanuele Fiorini (Fiorini per Terni) 1,06%, Silvia Tobia (Potere al Popolo) 1,02%.

Come sarà il nuovo Consiglio comunale

QUI UMBERTIDE

Nel Comune altotiberino il duello è tra il sindaco uscente Luca Carizia appoggiato dal centrodestra e il medico in pensione Sauro Anniboletti, espressione del centrosinistra. Il 14 e 15 maggio Carizia ha conquistato il 43,82%, Anniboletti il 30,71. La novità rispetto al primo turno, è l’apparentamento ufficiale del Movimento 5 Stelle al candidato del centrosinistra. Il quadro completo dopo la prima tornata: Federico Rondoni (Corrente) 13,02%, Pier Giacomo Tosti (Libera Il Futuro-Spazio Civico Comune) 5,45%, Roberta Nanni (Patto23) 4,42%, Giampaolo Conti (Movimento 5 Stelle) 2,58%.

Le ipotesi per il Consiglio comunale

COME SI VOTA AL BALLOTTAGGIO

La scheda per il ballottaggio comprende il nome e il cognome dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro l’apposito rettangolo, sotto il quale sono riprodotti i simboli delle liste collegate. Le liste che sostengono i candidati possono essere di più rispetto a quelle del primo turno, dipende dagli eventuali apparentamenti formali stretti con le liste rimaste fuori dal ballottaggio.

Il voto si esprime tracciando un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato prescelto.  È considerato valido anche il caso il cui l’elettore pone la croce fuori dallo spazio contenente il nominativo del candidato, vale a dire sul simbolo di una o più liste collegate. Analogamente, è da ritenersi valida l’espressione di voto per un candidato sindaco anche in presenza di più segni di voto apposti sul nominativo del candidato alla predetta carica oppure su uno o più simboli di liste collegate. 

VOTANTI

A Terni gli elettori chiamati alle urne sono 87.622. A Umbertide sono 12.547 le persone chiamate al voto. Nella seconda città della regione i seggi da scrutinare sono 129, nel centro dell’Altotevere sono invece 18.

QUANDO SI VOTA

Gli elettori possono recarsi alle urne in due giorni: domenica 28 dalle 7 alle 23 e lunedì 29 maggio dalle 7 alle 15. Nel corso della prima giornata di voto saranno comunicate rilevazioni sull’affluenza alle 12, alle 19 e alle 23. Lo spoglio inizierà immediatamente dopo la chiusura dei seggi, ovvero alle 15 di lunedì.

Quando si va la seggio bisogna avere un documento di identità valido e la tessera elettorale che abbia ancora degli spazi liberi.

La gallina di Palazzo Spada ha fatto l’uovo ma non è di Ridolfi

Nuova vita e viabilità per il quartiere di San Marco: frutto di un lungo dialogo tra Comune e abitanti